Club-Dogo im milano 2024

Dopo aver pubblicato un video che annunciava il loro ritorno, i Club Dogo hanno annunciato su un nuovo profilo Instagram che la loro riunione sarà programmata per il 2024.

Il sindaco di Milano Beppe Sala e il celebre attore e doppiatore Claudio Santamaria sono i protagonisti della clip.

Nel video, Sala incontra Santamaria sopra un tetto a Milano. Durante la conversazione, i due discutono del crimine che si è diffuso rapidamente nella città.

Il tutto è completamente ispirato a Gotham City, la famosa città di Batman. È curioso che lo stesso attore avesse doppiato Christian Bale come Batman nei tre film di Christopher Nolan: Batman Begins, The Dark Knight e The Dark Knight: Returns.

Il fatto è che i Club Dogo si riuniranno nel 2024 dopo quasi dieci anni di progetti paralleli e di successo come musicisti da solista per Jake La Furia, Guè e Don Joe. È stato annunciato che ci saranno tre concerti al Forum di Assago il 10 marzo, 11 e 14 marzo.

Altri concerti saranno annunciati poiché nel mondo della musica, gli artisti di spicco possono guadagnare denaro solo con esibizioni live piuttosto che con nuove canzoni scritte da quarantenni, almeno nell’hip hop.

Fin qui, il tipico gioco a metà tra ricordo e autocelebrazione, rivolto a fan veterani che hanno aumentato il loro potere d’acquisto nel frattempo.

Club Dogo di milano

Club-Dogo im milano 2024

E cosa c’entra Sala? Ciò è correlato al fatto che il sindaco di Milano, insieme a Claudio Santamaria, è apparso nel video ufficiale diffuso su YouTube e altri social network.

I Club Dogo stanno preparando i fan per l’annuncio. Sala e l’attore romano guardano dall’alto una Milano cupa e spaventosa, dove il suono delle ambulanze e delle sirene della polizia è l’unica cosa che si sente: Gotham City, come ormai molte persone la chiamano.

Sebbene il tasso di criminalità sia aumentato a causa di molteplici fattori che la politica raramente può controllare, questo non è sembrato un buon motivo per sfottere i cittadini che si sentono sempre meno sicuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *