Ballando Con le Stelle

Una nuova edizione del programma di danza di Milly Carlucci e Paolo Belli “Ballando con le stelle” andrà in onda in prima serata su RaiUno sabato 28 ottobre alle 20.35.

In giuria Carolyn Smith, Guillermo Mariotto, Ivan Zazzaroni, Fabio Canino e Selvaggia Lucarelli. Alberto Matano in passerella con Sara Di Vaira, Simone Di Pasquale e Rossella Erra, giudici popolari.

Tu si que vales andrà in onda su Canale 5 alle 21.30. I concorrenti di questo talent show variano per età e nazionalità. In giuria Rudy Zerbi, Maria De Filippi, Gerry Scotti e Luciana Littizzetto.

Alle 21.20 su RaiDue appuntamento con la serie televisiva “S.W.A.T”. “L’oppresso” e “Il testimone” sono i titoli dei due prossimi episodi.

All’inizio Hondo è in ansia perché deve cenare per la prima volta con i suoceri e sa che il suocero è contrario alla decisione della figlia di avere una famiglia con un uomo come lui.

Nel secondo, una senzatetto di nome Abby tiene prigionieri i membri dello staff, sostenendo che sono collegati alla scomparsa di suo figlio, che ha otto anni. Il gruppo cerca di farla ragionare

Stasera alle 20.15 su Rai TV, Serena Bortone condurrà “Chesarà…”. Il nuovo programma del sabato sera “Macondo”, condotto da Camila Raznovich sulla terza rete della televisione pubblica, andrà in onda alle 21.45. Il “programma ambiente”, lanciato di recente.

Qualcosa di nuovo dopo Ballando con le Stelle

Ballando Con le Stelle

C’è un luogo dove tutti vogliono vivere, dove le persone e l’ambiente coesistono, dove la spazzatura è vista come una risorsa piuttosto che come un problema, dove l’acqua e l’aria sono pure e dove un piccolo gruppo di persone coraggiose lotta ogni giorno per salvare la Terra.

M, il figlio del secolo” andrà in onda su Rai5 alle 21.15 una versione in trenta scene del romanzo storico “M” di Antonio Scurati, incentrato sull’ascesa al potere di Mussolini.

L’intero Paese, definito “il Paese opaco”, è protagonista, come se il fascismo fosse “l’ospite, non il padrone di casa, di questo virus che si diffonde”, con la regia di Massimo Popolizio e le sue musiche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *